ricetta

Pizza scamorza e julienne di zucchine

del blog 'UNA BLOGGER IN CUCINA'

Tempo: 180'
Difficoltà: Facile

Ingredienti per 4 pizze piccole (22-24 cm sottile):
300 g di farina 0 per pizze e focacce (o tipo 1), 200 g di farina manitoba, 300 ml di acqua tiepida, 7 g di lievito di birra disidratato o 25 g di lievito di birra fresco, 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, 1 cucchiaino di sale fino, 1 cucchiaino di zucchero semolato o di miele.
Per il condimento:
540 g di Passata di Pomodoro La Verace Cirio in PET
, 100 g di mozzarella fiordilatte, 100 g di scamorza affumicata, 1 zucchina media tagliata a julienne, pomodorini q.b., basilico fresco, 1 filo d’olio extra vergine di oliva, olio piccante q.b., sale.

Preparazione:

Disporre le farine in una ciotola capiente, aggiungere il lievito di birra disidratato e lo zucchero (o il miele) iniziando ad impastare con metà dell’acqua indicata in ricetta. L’acqua dovrà essere preferibilmente tiepida. Se preferite usare il lievito di birra fresco, dovete dapprima scioglierlo in acqua tiepida e poi aggiungerlo alle farine. Sciogliere il sale nella restante acqua. ne basta poco, ma è possibile aumentarne la quantità fino a 10 grammi. Versare l’acqua salata nell’impasto e continuare ad impastare aggiungendo, infine, l’olio. Questa operazione è molto importante, il sale va sempre aggiunto separatamente dal lievito e, in questa fase dell’impasto, non deve mai entrare in contatto diretto con quest’ultimo. Lavorare la palla ottenuta a lungo ed energicamente, per circa 10 minuti, sbattendola sulla spianatoia. Quindi trasferirla in una ciotola di vetro capiente e leggermente unta, e coprirla con un canovaccio. Lasciare lievitare la pasta per la pizza in luogo tiepido e privo di correnti d’aria fino al raddoppio. Ci vorrà circa un’ora – un’ora e mezza, a seconda della temperatura ambientale (in estate, ad esempio, la lievitazione di norma è più veloce). Una volta raddoppiato l’impasto, dividerlo in pagnotte e lasciarle lievitare ancora per circa 30 minuti. A questo punto, potete stendere le vostre pizze, oppure lasciare maturare le pagnotte in frigo per tutta la notte, coperte con della pellicola trasparente, e avendo l’accortezza di estrarle dal frigo almeno due ore prima della cottura delle pizze. Le pagnotte così conservate possono restare in frigo per massimo 24 ore. Quindi, stendere le pizze con le dita o con un mattarello, a seconda dello spessore che si vuole ottenere, infarinando la spianatoia. Lasciare riposare le pizze una decina di minuti, quindi condire con gli ingredienti preparati precedentemente. La mozzarella andrà aggiunta a metà cottura, e non insieme agli altri ingredienti, altrimenti si seccherà. Cuocere in forno statico al massimo della potenza (250 gradi) per pochi minuti.



Prodotti Cirio utilizzati in questa ricetta:
Passata di pomodoro La Verace

Trucchi e segreti:

Se desiderate delle pizze grandi e morbide, con uno spessore maggiore, dovete raddoppiare le dosi.